You are using an outdated browser. For a faster, safer browsing experience, upgrade for free today.

Loading...

ENOFOOD 4.0
TECNICO PER IL MARKETING E L'EXPORT DEI PRODOTTI AGROALIMENTARI MADE IN ITALY

Profilo professionale

Il Tecnico Superiore è in grado di gestire l'intero processo di commercializzazione dei prodotti agricoli ed agro-alimentari, i rapporti commerciali e le attività connesse al lancio dei prodotti enogastronomici. Ottimizza le attività di commercializzazione dal punto di vista tecnico, giuridico ed economico, implementando strategie di marketing e di comunicazione di impresa, analizzando la domanda dei mercati emergenti e proponendo soluzioni innovative per il marketing dei prodotti (web marketing, incoming turistici, percorsi enogastronomici, etc) facendo ampio ricorso alle nuove tecnologie dell’informazione. Gestisce le attività connesse alla promozione dei prodotti di filiera e del territorio, anche valorizzandone e promuovendone le caratteristiche paesaggistiche, storiche, culturali ed artistiche, contribuendo alla fidelizzazione della clientela. Opera nel campo della comunicazione aziendale, sviluppando competenze per valorizzare la dimensione esperienziale come fattore di attrattiva. Supporta le aziende nell’individuazione di soluzioni innovative nel campo dell’internazionalizzazione, della sostenibilità (ambientale e sociale), dell’identità (valorizzazione del territorio), della tracciabilità e valorizzazione dei sotto-prodotti (dimensione del benessere). Gestisce e promuove l’azienda agro-alimentare nelle sue diverse espressioni (azienda agricola, agriturismo, ristorazione) intesa come luogo di esperienza in cui il cliente possa sentirsi coinvolto in un percorso di conoscenza della realtà e del territorio. Possiede specifiche competenze per gestire il controllo qualitativo dei processi e dei prodotti della filiera, garantendo la conformità agli standard nazionali e comunitari e la valorizzazione dei prodotti e dei beni naturali.


Titolo rilasciato

Diploma di TECNICO SUPERIORE PER IL CONTROLLO, LA VALORIZZAZIONE E IL MARKETING DELLE PRODUZIONI AGRARIE, AGRO-ALIMENTARI E AGRO-INDUSTRIALI

Diploma rilasciato dal Ministero dell'Istruzione di V livello EQF, riconosciuto in Italia e nell’UE, a seguito dell’esame finale


Competenze tecnico-professionali

• sviluppa e sostiene l’attività di internazionalizzazione delle imprese agro-alimentari e agro-industriali, con particolare riferimento alle dinamiche del settore agroalimentare e vitivinicolo;
• conosce gli aspetti normativi e legali per la corretta attività di vendita all’estero, applicando strategie di vendita e promozione dei prodotti;
• ricerca ed interagisce con gli operatori (importatore, grossista, broker, retailer…) in modo più consapevole ed efficace;
• si occupa di analisi di mercato, conoscendo i principali mercati esteri, le loro caratteristiche e dinamiche;
• interviene in fase di impostazione e implementazione delle procedure di analisi della qualità;
• sovrintende ai processi di certificazione di prodotto nazionali ed internazionali ed ai controlli di filiera;
• riconosce le funzioni, le caratteristiche e le prestazioni degli imballaggi per alimenti;
• utilizza le tecnologie abilitanti di Industria 4.0 per promuovere attività di business attraverso canali social e la rete.


Durata

1200 ore di aula + 800 ore di stage
(di cui 360 al I anno e 440 al II anno, al termine dei rispettivi percorsi di aula)


Sede di svolgimento

Grosseto


Gli sbocchi occupazionali:

lavora prevalentemente nella piccola media impresa agro-alimentare o presso organizzazioni, consorzi, enti di ricerca pubblici e privati del settore. Lavora inoltre in società di consulenza e come libero professionista.


Destinatari:

il percorso è rivolto a 25 diplomati di scuola media superiore. E’ prevista la conoscenza della lingua inglese e dell’informatica di base.


Oltre 25 imprese, 12 istituti scolastici, 8 agenzie formative, 7 istituzioni ed ordini professionali, 4 università e centri di ricerca sono i soci dell’ITS E.A.T., investono per migliorare la competitività delle imprese del settore e l’occupazione dei giovani.